È sempre stata tradizione della famiglia Boscaini conservare nella propria cantina bottiglie di Amarone delle migliori annate.

Un rito intimo iniziato già nel diciannovesimo secolo quando Paolo Boscaini amava mettere a riserva bottiglie preziose nelle annate corrispondenti alle ricorrenze di famiglia, quali il matrimonio e la nascita di figli e nipoti. Una tradizione consolidata da Guido, a partire dagli anni Venti del secolo successivo, tenendo da parte alcune bottiglie delle annate migliori, anche per confrontare le caratteristiche ottenute attraverso l’invecchiamento.

Una tradizione che è giunta ai giorni nostri dando vita alla più importante e grande collezione di vecchie annate di Amarone. Una tradizione che la famiglia Boscaini intende continuare a coltivare con amore e passione.