MASI AGRICOLA

Facebook MasiTwitter MasiYoutube MasiTwitter MasiFlicker Masi
itaeng
WINE ADVOCATE: PUNTEGGI D’ECCELLENZA AI NOSTRI AMARONI

WINE ADVOCATE: PUNTEGGI D’ECCELLENZA AI NOSTRI AMARONI

13/06/2017
Monica Larner nel suo ultimo report: “Italy, Veneto: Amarone della Valpolicella and Soave”, pubblicato in Wine Advocate di Robert Parker, assegna punteggi d’eccezione ai nostri Amaroni provenienti da vigneti cru d’alta collina in Valpolicella Classica: Campolongo di Torbe 2009 (97/100) e Mazzano 2009 (96/100) della prestigiosa Cantina Privata Boscaini.

Altri punteggi in evidenza per i nostri Amaroni vanno al celebre Vaio Armaron Serego Alighieri 2011 (92/100), dal quale storicamente l’espressione “Amarone” prende il nome; al “gigante gentile di Masi” Costasera 2012 (92/100), maestoso ed esuberante e al tempo stesso affabile ospite sulle tavole di tutto il mondo, e alla sua selezione, il Riserva di Costasera 2011 (94/100).

Come osserva l’autrice del report, in Valpolicella l’Amarone è il protagonista principale della tecnica dell’Appassimento, metodo che lascia spazio a risultati “più versatili di quanto non si pensi” nel prodotto finale.

Scopri qui a seguire le caratteristiche e peculiarità di ciascun Amarone, riportate nelle note di Monica Larner:

Campolongo di Torbe 2009 – Pt. 97/100

L’annata 2009 del Campolongo di Torbe è irresistibile ed esprime il meglio della Valpolicella nel corpo e nell’anima. È un rosso davvero ricco e generoso, che offre un senso coinvolgente di equilibrio e originalità. Nessun dubbio che questo sia uno dei più raffinati vini di Masi, che offre un’ampia gamma di aromi di frutti di bosco, confettura di more, spezie e affumicato di barbecue dal lungo finale.

Mazzano 2009 – Pt. 96/100

L’annata 2009 del Mazzano è un’espressione profonda e sorprendente di questo vino. Difficilmente l’Amarone si esprime meglio di quest’esempio. Il bouquet di aromi è bilanciato e complesso al tempo stesso e non è un’impresa facile per un vino fatto da uve appassite. Prugna secca, susina rossa, confettura di more, affumicato, catrame e affumicato di barbecue si presentano con un’intensità attentamente misurata. Formaggi stagionati e carni grasse sono il perfetto abbinamento per contrasto di questo Amarone molto ricco e possente che lascia il palato pulito.

Vaio Armaron Serego Alighieri 2011 – Pt. 92/100

La release 2011 di questo Amarone, molto scuro alla vista, si presenta profondamente stratificata e sofisticata, da non sottovalutare dunque l’intensità di questo vino. Gli aromi emergono lentamente all’inizio fino ad arrivare ad un momentum finale. Note di mora essiccata, cedro spagnolo, mogano, cenere del fuoco e affumicato di barbecue compaiono con un’intensità attentamente misurata. Il palato è decisamente netto e denso con un punto di astringenza tannica in chiusura. Il finale è sciropposo e saporito allo stesso tempo.

Costasera 2012 – Pt. 92/100

Il Costasera 2012 è un Amarone ricco e rotondo che ritrae le caratteristiche d’opulenza di questa calda annata. Le note di mora scura sono seguite da aromi di tabacco dolce, spezie, catramato o resina. Quest’Amarone fantastico scivola dolcemente al palato dispensando un’estrazione densa e note di frutti di bosco durante la degustazione. Il vino ha una naturale predisposizione per invecchiare molto bene nella prossima decade.

Riserva di Costasera 2011 – Pt. 94/100

Questo è un altro Amarone fantastico firmato Gruppo Tecnico di Masi. L’annata 2011 si presenta molto scura e di densa concentrazione. Già al naso si riconosce la potenza e profondità di questo vino. Il bouquet esprime fragranza di more essiccate e prugne con spezie, affumicato di barbecue e carne secca. Riserva di Costasera mostra davvero i risultati migliori in annate calde come questa.

< Indietro