Your are here

Il gotha del vino italiano e Masi alla “New York Wine Experience”, il prestigioso evento di Wine Spectator

Ancora una volta Masi è tra i grandi brand scelti a rappresentare l’eccellenza del vino nel mondo. 55 dall’Italia, 4 i produttori di Amarone

Masi ancora una volta è stata selezionata tra i premium brand che si esibiscono alla “New York Wine Experience” 41esima edizione dell’evento a cura di Wine Spectator, considerato il più ambito, esclusivo e prestigioso al mondo. Una tre giorni dal 20 al 22 ottobre presso l’Hotel Marriot Marquis, a pochi passi da Times Square, nel cuore della Grande Mela.

Nel parterre di oltre 250 brand selezionati dalla Critics’ Choice a livello globale, l’Italia si rinforza e arriva quasi a raggiungere con le sue 55 presenze la Francia (56).  La parte del leone la fa il Piemonte e la Toscana, 9 i vini del Triveneto, 4 gli Amaroni: Allegrini, Masi, Romano dal Forno e Zenato.

Masi propone il suo Campolongo di Torbe 2012, elegante Amarone cru della Cantina Privata Boscaini proveniente dall’omonimo vigneto, selezionato dagli assaggiatori della rivista perché: “un vino che integra abilmente tannini scolpiti con una gamma fragrante di terra ricca e argillosa, cinto in una nota di liquirizia, datteri e aromi e sapori di foglia di alloro. Una vena di ferro intensa è profondamente radicata nel palato, che emerge per guidare il finale speziato e duraturo”.

Masi sarà inoltre tra i protagonisti del Critics’ Choice Grand Tasting di giovedì e venerdì, dedicato a VIP e fine wine consumers. Due degustazioni d’eccezione di oltre 200 vini valutati almeno 90 punti dei migliori produttori di vino e le regioni vinicole del mondo.

A rappresentare l’azienda, Raffaele Boscaini, Direttore Marketing e Coordinatore del Gruppo Tecnico e Federico Girotto, Amministratore Delegato di Masi Agricola, che dichiara: “Dopo l’ottima performance dei nostri vini presso la critica e le guide enologiche 2023, in primis per gli Amaroni, siamo lieti di essere stati scelti anche quest’anno ed è significativo essere qui nel 250esimo anniversario dalla prima vendemmia di Masi, a condividere questo importante traguardo con il più qualificato trade e i wine lover di tutto il mondo. Gli Stati Uniti sono un mercato strategico per il Gruppo e la nostra presenza dà forza allo sviluppo distributivo, portato avanti attraverso la collaborazione con Santa Margherita USA”.

Fondazione MasiMasi Investor Club