Your are here

Masi a Vinitaly dà il via alla celebrazione delle 250 vendemmie

Tra i protagonisti della 54° edizione di Vinitaly appena conclusa, Masi ha accolto i visitatori nel contesto di significativa ripartenza della fiera con un programma di iniziative volto a sottolineare l’intenso lavoro portato avanti in questi ultimi due anni, evidenziando la propria capacità di reagire a uno scenario internazionale in continuo divenire.
La manifestazione scaligera del vino ha rappresentato il momento perfetto per dare il via alle celebrazioni della 250° vendemmia (1772-2022) della famiglia Boscaini nei pregiati vigneti del “Vaio dei Masi”, valle nel cuore della Valpolicella Classica, con la presentazione del logo celebrativo: un tributo a una lunga storia di amore per il territorio e di tenace imprenditorialità. Proseguiranno fino alla fine dell’anno le iniziative dedicate all’anniversario, con lo sguardo rivolto al passato ma anche al futuro, ai nuovi progetti e alla visione aziendale.

In tema di sostenibilità, Vinitaly è stata l’occasione per la presentazione delle nuove annate di “Fresco di Masi” e “Casa Canevel – Diesel”.
“Fresco di Masi” è una nuova linea creata con un protocollo di lavorazione per sottrazione, ovvero minimizzando l’intervento dell’uomo sulla natura, ritornando all’essenzialità del vino: prodotti biologici e vegani, senza appassimento, senza passaggio in legno, solo con lieviti selvaggi dell’uva, decantati e non filtrati.
Prodotto esclusivamente con uva Glera proveniente da selezionati vigneti a conduzione biologica, il Prosecco “Casa Canevel – Diesel” nasce dall’originale processo “single fermentation totally bio” a ciclo lungo, svolto in modo naturale con un’unica fermentazione. Un prodotto che combina l’expertise spumantistica di un brand premium come Canevel e l’approccio creativo di Diesel, che ne ha disegnato anche l’originale packaging.

Fondazione MasiMasi Investor Club